Isolamento termico

L’isolamento termico degli edifici è ormai un must per chiunque progetti o possegga una nuova abitazione, per ridurre in modo duraturo nel tempo il consumo di energia. Se si considera che quasi un terzo del consumo di energia utilizzata da un’abitazione viene speso per il riscaldamento, si può comprendere il grande potenziale del risparmio energetico dovuto ad una sua corretta coibentazione.
Mentre per quanto riguarda le nuove costruzioni bassi valori di dispersione termica sono addirittura richiesti dalla legge, ormai anche nei vecchi edifici un isolamento adeguato è più conveniente che mai, anche dal punto di vista fiscale. Le agevolazioni infatti prevedono, per edifici soggetti ad una ristrutturazione completa, la possibilità di un aumento, per così dire come bonus, della cubatura del 20%.

Con una coibentazione completa, le pareti esterne degli edifici vengono rivestite di un materiale isolante (lastre Dennert, lana minerale, Styropor, polistirolo, sughero, ecc.) per uno spessore di 5  - 30 cm (misura che varia a seconda delle capacità isolanti del materiale, generalmente 8-14 cm).

Gipset consiglia, per il loro ottimo rapporto prezzo-prestazioni,  l’utilizzo di lastre di Styropor. I pannelli isolanti vengono incollati e intassellati; in seguito viene incorporato un tessuto di rinforzo, poi steso l’intonaco e quindi si passa alla tinteggiatura. Per quanto riguarda le tipologie di intonaco, la scelta può ricadere su quelli a base di silicati, di resine siliconiche o sugli intonaci minerali. Ciascuno di essi possiede peculiari caratteristiche, struttura, colore. Gli isolanti termici sono molto durevoli nel tempo. Una corretta coibentazione rende possibile un utilizzo più blando del sistema di riscaldamento, con inferiori consumi di materiali combustibili e con una conseguente minor emissione di CO2 in atmosfera.

Download depliant Isolamento Termico